Bimbo sviene dopo vaccino, ma per il quartiere “è morto”


E’ iniziata una vera e propria paura per i vaccini, il terrore di una mamma, un piccolo bambino di appena sei anni che sviene subito dopo la vaccinazione immediatamente si è diffusa la voce nel quartiere che lo dà già per morto.

È successo l’episodio, questa mattina nel presidio territoriale di assistenza a San Giorgio. Il bambino si era recato nel poliambulatorio insieme alla mamma per l’inaugurazione di un vaccino tetra valente. Un attimo dopo, mentre aspettava nella saletta accanto dove si effettuano i vaccini applicata proprio per verificare eventuali conseguenze, il bambino si è sentito male del svenuto.

“Ha avuto una crisi lipotimica, ossia, una montagna perdita di coscienza ha precisato l’Asp di Catania una reazione rara definita vegetale e che può succedere”.


Il piccolo ovviamente, per ulteriori accertamenti, è stato immediatamente portato al pronto soccorso sempre lì vicino a San Giorgio, e si è risvegliato senza alcuna conseguenza.
Questo bruttissimo episodio, ovviamente provocato grande tensione da parte della mamma, che terrorizzata ha cominciato a piangere e ad urlare temendo che il figlioletto sia morto; suo comportamento ovviamente ha scatenato la reazione degli altri astanti del poliambulatorio.

Nel giro di pochi minuti la notizia è diventata virale nel paese, e nel quartiere si era diffusa la notizia che un piccolo bambino fosse morto al poliambulatorio di San Giorgio subito dopo la vaccinazione.

Svenimento/Perdita di coscienza

La persona è a terra, non parla, non si muove. Inginocchiati accanto, scuotila delicatamente per le spalle e chiedile se riesce a sentirti. Se c’è una risposta (anche una leggera stretta di mano) puoi considerarla cosciente; se non risponde, chiama o fai subito chiamare il 118.

Cosa Fare

• Allenta i vestiti troppo stretti (colletto, cravatta, pantaloni ecc.). • Aprile la bocca e controlla che non ci sia nulla che impedisca di respirare; se c’è qualcosa, prova
a toglierla. • Mettile una mano sulla fronte e due dita dell’altra mano sul mento; sollevale il mento e spostale la testa leggermente all’indietro. Questa manovra, chiamata iperestensione della testa, assicura il passaggio dell’aria nella gola. • Se ti sembra che la persona non respiri e che non gli batta il cuore, ricorda che le manovre di rianimazione (massaggio cardiaco e respirazione bocca-a-bocca) vanno eseguite SOLO da qualcuno in grado di farlo.

Cosa non Fare

• MAI mettere o lasciare seduta una persona incosciente. • MAI dare da bere a una persona non cosciente. • Cerca di non lasciare una persona svenuta sola; se puoi, chiedi a qualcuno di chiamare il 118. • MAI provocare il vomito in una persona svenuta.

Può capitarti di avere bisogno delle indicazioni del tuo medico di fiducia quando il suo
studio è chiuso perché è un giorno di festa  è sera tardi. In questi casi, è a tua disposizione la guardia medica, un servizio offerto ai cittadini dalle aziende sanitarie locali (ASL), per garantire un’assistenza sanitaria continuativa rispetto agli orari “scoperti” dal medico di fiducia, anche nelle ore notturne. È un servizio che puoi contattare telefonicamente o recandoti presso la sede di persona.



Source link

LEAVE A REPLY