Carte di credito, arrivo lo stop dall’Ue per i costi extra e commissioni


Novità riguardo le carte di credito visto che l’Europa ha praticamente bloccato i costi extra sui pagamenti. Ebbene sì, si tratta di una novità che è stata accolta con Grande entusiasmo da parte dei consumatori. Più nello specifico l‘Unione Europea avrebbe eliminato i costi extra e le commissioni sui pagamenti con carte di credito e debito sia online che nei negozi e grazie a questa novità si stima che i consumatori europei potranno arrivare a risparmiare fino a 500 milioni di euro all’anno. Dunque, non ci saranno più addebiti all’ultimo quando su internet si arriva la pagina del conto né tanto meno qualche commerciante potrà aggiungervi un costo extra nel caso in cui decidiate di pagare con carta di credito. Ma non finisce qui perché con questa novità aumenteranno anche i diritti dei consumatori. La nuova direttiva sembra essere già operativa e dovrebbe essere applicata sin da subito a partire già dal l’acquisto dei biglietti aerei delle compagnie low cost con carte di credito per i quali le compagnie erano solite aggiungere €5 a transazione.

L’obiettivo della direttiva è proprio il divieto di extra-costi che fino ad ora non hanno fatto altro che gravare sui pagamenti effettuati proprio con carta di credito o debito. E ne è un esempio proprio quello dato dai tipi di compagnie aeree che come abbiamo già detto, erano solite rincarare i costi di transazione tra i 5 e i €10 attraverso una sorta di tassa per la carta di credito. Un comportamento del genere Da questo momento non è più Ammesso e quindi non soltanto online, ma anche i commercianti non potranno più applicare alcun tipo di sovrapprezzo per gli acquisti che verranno effettuati con carte di debito o di credito.

Ci saranno Però alcuni alcune eccezioni e più nello specifico in alcuni Stati sembra che questo bando non riguarderà le carte aziendali tipo American Express o PayPal. Come abbiamo riferito sono anche in arrivo più diritti per i consumatori e infatti in caso di furto di frodi con carte o bancomat e il cliente che fino ad oggi doveva pagare €150 per delle operazioni che non riconosceva e adesso questa somma scende a €50.

Inoltre sembra che aumenterà’ anche la trasparenza dei costi di commissione nel caso si acquisterà in una valuta Europea diversa dall’euro ed infine aumenterà’ anche la Protezione della privacy per chi utilizza il Fintech, ovvero una tecnologia applicata ai servizi finanziari. “Questa legislazione è un altro passo verso un mercato unico digitale nell’UE. Promuoverà lo sviluppo di pagamenti innovativi online e mobili, a vantaggio dell’economia e della crescita. Con l’entrata in vigore della PSD2, stiamo mettendo al bando il sovrapprezzo per pagamenti con carte di debito e di credito. Questo potrebbe portare un risparmio di oltre 550 milioni l’anno per i consumatori della Ue. I consumatori saranno inoltre più protetti quando effettueranno i pagamenti”, è questo sostanzialmente quanto dichiarato dal vicepresidente responsabile per la stabilità finanziaria e servizi finanziari Valdis Dombrovskis.



Source link