Tumore colon-retto, creati i primi batteri intestinali che battono il cancro


Un grande passo in avanti è stato fatto nel campo medico-scientifico, grazie alla creazione di batteri intestinali anticancro che pare siano capaci di combattere il tumore del colon retto. Sostanzialmente questi batteri non fanno altro che trasformare nella pancia il sulforafano ovvero una molecola contenuta soprattutto nei broccoli e Cavoli e considerata una vera e propria arma contro il tumore, determinando in questo modo La regressione della malattia. E’ inoltre risultato che questa sostanza sia particolarmente importante perché avrebbe effetti preventivi sulla crescita del cancro. È questo il risultato di uno studio condotto dall’università di Singapore e pubblicato poi sulla rivista Nature Biomedical Engineering la quale pare si sia svolta in due fasi. Inizialmente Gli scienziati hanno creato una sorta di versione geneticamente modificata del batterio intestinale Escherichia coli e nello specifico pare lo abbiano reso capace di trasformare una molecola dei broccoli, in una arma contro il cancro.

In un secondo momento hanno poi testato i batteri creati su delle cellule tumorali umane e su topolini malati di cancro del colon retto. I risultati sono stati davvero sorprendenti, visto che i ricercatori pare abbiano osservato come i batteri pare siano in grado di rilasciare una sostanza che attiva la molecola anticancro dei broccoli e sorprendentemente il tumore pare regredisca quasi del tutto. Ma non finisce qui visto che la crescita di nuove cellule tumorali sarebbe risultata anche bloccata. Ai topi Dunque sarebbe bastato mangiare questi batteri e broccoli per vedere regredita la malattia.

Riguardo i fattori di rischio del colon retto, in passato ma anche nel recente diverse ricerche pare abbiano evidenziato il fatto che alcuni tipi di alimenti possono essere considerati Pro cancro. Tra questi non possiamo Non citare il cibo da fast food, ma anche il cioccolato ovviamente consumato in grandi quantità, i dolci e le bevande gassate. Tutto ciò è considerato fattore di rischio e pare aumentino la possibilità di ammalarsi di tumore del colon retto.

Sembra che ad aumentare ancora il rischio vi sia una dieta particolarmente ricca di carne rossa come salsiccia e pancetta che risulta ricca di grasso e povera di fibre. Tra gli altri fattori di rischio Non possiamo Non citare il sovrappeso e la sedentarietà, ma anche il fumo e l’alcol. Al contrario sembra che alimenti come frutta e verdura abbiano sull’intestino un vero e proprio effetto probiotico ovvero favoriscono la formazione di batteri buoni che svolgono un’importante funzione protettiva molto importante nella prevenzione dei Tumori. Non si tratta di una novità, ma di un aspetto già risaputo. Questa funzione molto importante, con l’avanzare dell’età diminuisce progressivamente fino a scomparire del tutto, lasciando spazio ai batteri nocivi come l’enterococcus e il lactobacillus.



Source link